Broker trading ETF

Gli ETF rappresentano uno degli strumenti di investimento più utili per poter diversificare il proprio portafoglio ricorrendo a una particolare tipologia di fondo di investimento che, a ben vedere, potrebbe tramutarsi nel tuo nuovo punto di riferimento per arricchire le strategie di trading. Ma perché l’investimento con gli ETF è così conveniente e accattivante? E perché val la pena cercare di valutare con attenzione e fiducia il trading con gli ETF? Cerchiamo di saperne un po’ di più, scoprendo tutte le principali caratteristiche di questo strumento fin troppo sottovalutato, ma che non mancherà di stupire le tue attese finanziarie!

Che cosa è l’ETF

etf

Cos’è un ETF

ETF è l’acronimo di Exchange Traded Fund, e identifica una particolare tipologia di strumento finanziario che è contraddistinto due caratteristiche di base che lo rendono una “via di mezzo” tra un’azione e un fondo comune di investimento “tradizionale”. Di fatti, l’ETF è:

  1. negoziato in Borsa come se fosse un’azione, essendo potenziale oggetto di trading sui mercati regolamentati;
  2. uno strumento che ha come obiettivo quello di replicare passivamente un indice al quale si riferisce (benchmark).

Da quanto sopra ne derivano diversi spunti di rilievo. Senza spingerci (per il momento!) troppo oltre, possiamo ben ricordare come l’ETF offra sempre un prezzo frutto della negoziazione sui mercati regolamentati e, pertanto, abbia delle logiche di valore simili a quelle di altri strumenti di investimento quotati. Ancora, giova ricordare che la gestione totalmente passiva tipica dell’ETF lo differenzi notevolmente dalla gestione attiva del fondo di investimento, che punta – mediante un’amministrazione dinamica del portafoglio – a superare il benchmark di riferimento.

I brokers trading consigliati per fare trading con sugli ETF sono:

6 vantaggi che il trading con gli ETF ti può riservare

A questo punto, qualcuno potrebbe ben domandarsi per quali motivi sia preferibile investire sugli ETF, piuttosto che su altri strumenti di investimento. Cerchiamo di riassumere di seguito i 6 motivi che devi tenere a mente per vedere sotto una buona luce gli ETF:

  1. semplicità: acquistando un ETF puoi prendere posizione sull’intero mercato di riferimento. Ad esempio, acquistando un ETF è possibile investire sull’intero indice di mercato (FTSE MIB) in tempo reale, a un prezzo che rifletterà il valore del paniere in quel momento;
  2. gestione passiva: l’ETF, come già abbiamo ricordato, si caratterizzata per una gestione totalmente passiva. Ne consegue che il suo obiettivo è quello di realizzare una prestazione identica a quella del benchmark, replicando al suo interno la composizione e i pesi dell’indice al quale si riferisce;
  3. prezzo trasparente: il prezzo di mercato dell’ETF sarà costantemente allineato al NAV; ne consegue che il rischio di acquistare un ETF “a premio” o venderlo “a sconto” è fortemente ridotto;
  4. diversificazione: investire su un ETF consente di prendere facilmente posizione su un intero indice di mercato. Il quale, come abbiamo già visto, facendo riferimento a un ampio paniere di titoli, permette di conseguire importanti obiettivi di diversificazione e di diminuzione del rischio dell’investimento;
  5. economicità: gli ETF prevedono il pagamento di una commissione totale annua ridotta, applicata in misura proporzionale al periodo di detenzione. Non vi è inoltre nessuna commissione di entrata o di uscita, così come di performance (che sarà predeterminata, almeno in via tendenziale, essendo la gestione totalmente passiva). Pertanto, l’unica voce di costo che il trader dovrà considerare sarà quella legata alla propria banca o al proprio broker, che potrebbe domandare spese fisse o variabili per l’acquisto e la vendita sul mercato;
  6. proventi periodici: i dividendi o gli interessi che l’ETF incassa a fronte delle azioni che sono detenute nel proprio patrimonio possono essere distribuiti ai trader o capitalizzati nel patrimonio dello stesso ETF.

Chi può investire in ETF

etf

Chi può investire in ETF

In virtù delle caratteristiche che sopra abbiamo brevemente delineato, possiamo ben ricordare come l’investimento in ETF si rivolga a diversi profili di investitore. Qualche esempio:

  • investitore di medio lungo termine che ambisce a un rendimento graduale nel tempo, acquistando un ETF che possa ponderare prodotti di liquidità a prodotti dal rischio lievemente più spinto;
  • investitore che ambisce a effettuare del trading intraday e delle vendite allo scoperto, prendendo una posizione ribassista sull’indice benchmark;
  • investitore che vuole incrementare la diversificazione del proprio portafoglio mediante un prodotto che – in virtù delle caratteristiche che sopra abbiamo ricordato – consente di raggiungere tale obiettivo in maniera rapida e concreta;
  • investitore che vuole costituire un capitale crescente nel tempo mediante la sottoscrizione di un piano di accumulo del capitale.

E voi? A che categoria di trader appartenete?

Come acquistare gli ETF?

Acquistare un ETF è molto semplice. Tutto ciò che devi fare è infatti aprire un conto di trading presso uno dei broker abilitati all’acquisto e alla vendita di questi strumenti finanziari, eventualmente acquistabili direttamente, in alternativa ai prodotti derivati che utilizzano gli ETF come sottostante.

come fare trading sugli etf

Come fare trading sugli ETF

Una volta aperto l’account, sarà sufficiente valorizzare il conto con un primo deposito, scaricare la piattaforma di trading (o usare quelle web based) e individuare l’ETF che ritieni possa fare maggiormente al tuo caso: ti renderai facilmente conto che il ventaglio di fondi acquistabili è estremamente ampio, e che ad ogni fondo corrispondono diverse caratteristiche in termini di profilo di rischio / rendimento.

Alla luce di quanto sopra, rinnoviamo il nostro invito a considerare pienamente e con concretezza la possibilità di investire in un ETF, al fine di poter pragmaticamente puntare su di esso per raggiungere gli obiettivi che sopra abbiamo avuto modo di riassumere e di delineare.

La nostra esperienza su questi strumenti di trading è sicuramente positiva, e sottolineiamo in questa sede come – purtroppo – gli ETF non godano della fama che meriterebbero, “schiacciati” dai fondi a gestione attiva e da altri strumenti finanziari.

Naturalmente, rinnoviamo altresì l’invito a fare attenzione: gli ETF non sono certamente esenti dal rischio di andare incontro a perdite anche rilevanti. Cerca pertanto di acquisire la giusta consapevolezza nel trading con questi titoli, prima di cadere nella facile tentazione di investire con eccessiva irruenza!

Detto ciò, ti consigliamo altresì di fare del trading con gli ETF attraverso un broker serio e affidabile; di seguito la lista dei migliori e più utilizzati in Italia:

BROKER TRADING PIU' POPOLARI: REGOLAMENTATI E ITALIANI

Deposito minimo: 10€

Demo: Conto demo IQ Option

Piattaforme trading IQ Option
Vantaggi: Tornei trading

Opinioni su IQ Option

Giudizio:115
RECENSIONE
APRI UN CONTO
Deposito minimo: 100€

Demo: Conto demo Plus500

Piattaforme trading Plus500
Vantaggi: Zero commissioni

Opinioni su Plus500

Giudizio:115
RECENSIONE
APRI UN CONTO
Deposito minimo: 200€

Demo: Conto demo eToro

Piattaforme trading eToro
Vantaggi: eToro social trading

Opinioni su eToro

Giudizio:115
RECENSIONE
APRI UN CONTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2016/2018 Powered By Brokertrading.net - Guida completa ai broker di trading online.